Liturgia delle Ore - Ore Media

4 SETTEMBRE

SANTA ROSALIA,
Vergine
 ( s )
Patrona Principale della Città di Palermo

ORA MEDIA 

V. O Dio, vieni a salvarmi.
R. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia.

TERZA Inno
O Spirito Paraclito,
uno col Padre e il Figlio,
discendi a noi benigno
nell'intimo dei cuori.

Voce e mente si accordino
nel ritmo della lode,
il tuo fuoco ci unisca
in un'anima sola.

O luce di sapienza,
rivelaci il mistero
del Dio trino ed unico,
fonte d'eterno amore. Amen.

Oppure:
L'ora terza risuona
nel servizio di lode:
con cuore puro e ardente
preghiamo il Dio glorioso.

Venga su noi, Signore,
il dono dello Spirito,
che in quest'ora discese
sulla Chiesa nascente.

Si rinnovi il prodigio
di quella Pentecoste,
che rivelò alle genti
la luce del tuo regno.


Sia lode al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo,
al Dio trino e unico,
nei secoli sia gloria. Amen.  


SESTA Inno
Glorioso e potente Signore,
che alterni i ritmi del tempo,
irradi di luce il mattino
e accendi di fuochi il meriggio,

tu placa le tristi contese,
estingui la fiamma dell'ira,
infondi vigore alle membra,
ai cuori concedi la pace.

Sia gloria al Padre ed al Figlio,
sia onore al Santo Spirito,
all'unico e trino Signore
sia lode nei secoli eterni. Amen


Oppure:

L'ora sesta c'invita
al servizio divino:
inneggiamo al Signore
con fervore di spirito.

In quest'ora sul Golgota,
vero agnello pasquale,
Cristo paga il riscatto
per la nostra salvezza.

Dinanzi alla sua gloria
anche il sole si oscura:
risplenda la sua grazia
nell'intimo dei cuori.

Sia lode al Padre e al Figlio,
e allo Spirito Santo,
al Dio trino ed unico
nei secoli sia gloria. Amen.

NONA Inno
Signore, forza degli esseri,
Dio immutabile, eterno,
tu segni i ritmi del mondo:
i giorni, i secoli, il tempo.

Irradia di luce la sera,
fa' sorgere oltre la morte,
nello splendore dei cieli,
il giorno senza tramonto.

Sia lode al Padre altissimo,
al Figlio e al Santo Spirito,
com'era nel principio,
ora e nei secoli eterni. Amen.

Oppure:


L'ora nona ci chiama
alla lode di Dio:
adoriamo cantando
l'uno e trino Signore.

San Pietro che in quest'ora
salì al tempio a pregare,
rafforzi i nostri passi
sulla via della fede.

Uniamoci agli apostoli

nella lode perenne
e camminiamo insieme
sulle orme di Cristo.

Ascolta, Padre altissimo,
tu che regni in eterno,
con il Figlio e lo Spirito
nei secoli dei secoli. Amen.
 
1^ Antifona
Il mio bene è stare con Dio,

mia speranza è il Signore.

SALMO 117
Canto di gioia e di vittoria
Gesù è la pietra che, scartata da voi costruttori, è diventata testata d'angolo ( At.4,11 )

I ( 1- 9 )

Celebrate il Signore, perché è buono;*
perché eterna è la sua misericordia.
Dica Israele che egli è buono:*
eterna è la sua misericordia.

Lo dica la casa di Aronne:*
eterna è la sua misericordia.
Lo dica chi teme Dio:*
eterna è la sua misericordia.

Nell'angoscia ho gridato al Signore,*
mi ha risposto, il Signore, e mi ha tratto in salvo.

Il Signore è con me, non ho timore;*
che cosa può farmi l'uomo?
Il Signore è con me, è mio aiuto,*
sfiderò i miei nemici.

È meglio rifugiarsi nel Signore*
che confidare nell'uomo.
È meglio rifugiarsi nel Signore*
che confidare nei potenti.

1^ Antifona

Il mio bene è stare con Dio,

mia speranza è il Signore.

2^ Antifona
Nella tua parola sostieni la mia vita:
non deludere la mia speranza.


II ( 10 - 18 )

Tutti i popoli mi hanno circondato,*
ma nel nome del Signore li ho sconfitti.
Mi hanno circondato, mi hanno accerchiato,*
ma nel nome del Signore li ho sconfitti.

Mi hanno circondato come api,+
come fuoco che divampa tra le spine,*
ma nel nome del Signore li ho sconfitti.

Mi avevano spinto con forza per farmi cadere,*
ma il Signore è stato mio aiuto.
Mia forza e mio canto è il Signore,*
egli è stato la mia salvezza.

Grida di giubilo e di vittoria,*
nelle tende dei giusti:

la destra del Signore ha fatto meraviglie,+
la destra del Signore si è innalzata,*
la destra del Signore ha fatto meraviglie.

Non morirò, resterò in vita*
e annunzierò le opere del Signore.
Il Signore mi ha provato duramente,*

ma non mi ha consegnato alla morte.

2^ Antifona
Nella tua parola sostieni la mia vita:
non deludere la mia speranza.


3^ Antifona
Gloriosa è la donna
che ha generato nello spirito.


III ( 19 - 29 )

Apritemi le porte della giustizia:*
voglio entrarvi e rendere grazie al Signore.
È questa la porta del Signore,*
per essa entrano i giusti.

Ti rendo grazie, perché mi hai esaudito,*
perché sei stato la mia salvezza.

La pietra scartata dai costruttori*
è divenuta testata d'angolo;
ecco l'opera del Signore:*
una meraviglia ai nostri occhi.

Questo è il giorno fatto dal Signore:*
rallegriamoci ed esultiamo in esso.

Dona, Signore, la tua salvezza,*
dona, Signore, la vittoria!

Benedetto colui che viene nel nome del Signore.*
Vi benediciamo dalla casa del Signore;

Dio, il Signore è nostra luce+

Ordinate il corteo con rami frondosi*
fino ai lati dell'altare.

Sei tu il mio Dio e ti rendo grazie,*
sei il mio Dio e ti esalto.

Celebrate il Signore, perché è buono:*
perché eterna è la sua misericordia.



Alle altre Ore salmodia  complementare

TERZA Lettura Breve  
Cant. 2,13-14

Alzati, amica mia, mia bella, e vieni!
O mia colomba, che stai nelle fenditure della roccia,
nei nascondigli dei dirupi, mostrami il tuo viso,
fammi sentire la tua voce, perché la tua voce è soave,
il tuo viso è leggiadro».


V. Ecco la vergine saggia.
R. Il Signore l'ha travata vigilante.

SESTA Lettura Breve  
Cant.8,6

Mettimi come sigillo sul tuo cuore,
come sigillo sul tuo braccio;
perché forte come la morte è l'amore,
tenace come gli inferi è la passione:
le sue vampe son vampe di fuoco,
una fiamma del Signore!


V. Questa è una vergine saggia e prudente.
R. non deludere la mia speranza.

NONA Lettura Breve
  
Cant.2,10-12

Ora parla il mio diletto e mi dice:
«Alzati, amica mia,
mia bella, e vieni!
Perché, ecco, l'inverno è passato,
è cessata la pioggia, se n'è andata;
i fiori sono apparsi nei campi,
il tempo del canto è tornato
e la voce della tortora ancora si fa sentire
nella nostra campagna.


V. Ho trovato il mio grande amore.
R. lo stringo a me e non lo lascio andare.

Orazione

O Dio che dalle delizie della reggia 
chiamasti S. Rosalia alla solitudine
dei monti, concedi benigno di  
elevarci all’amore delle cose celesti 
e di essere liberati dai flagelli 
della tua giustizia.
Per Cristo nostro Signore.  

R. Amen.
Benediciamo il Signore.
R. Rendiamo grazie a Dio.